Home

Inserito il
24-04-2021
BANDI: Turismo
Beneficiari:

Le Microimprese che esercitano l’attività di gestione degli stabilimenti e delle strutture balneari marittimedi cui al Codice ATECO 93.29.20, in regime di regolare concessione

STABILIMENTI BALNEARI

L’Avviso prevede la concessione di un aiuto sotto forma di contributo in conto capitale, teso a promuovere e rilanciare l’offerta turistica balneare della Calabria, sostenendo interventi di riqualificazione e innovazione anche in termini di sostenibilità e in relazione ai nuovi scenari determinatisi a seguito dell'emergenza causata dal diffondersi del contagio da Covid-19


L’intensità dell’aiuto concedibile, è pari al 70% a Fondo perduto. L’importo massimo del contributo concedibile è pari a € 50.000

Scadenza: A Sportello

Regione: Calabria,


Inserito il
05-09-2017
FINANZIAMENTI: Extra-regionali
Beneficiari:
  • Giovani di età compresa tra i 18 ed i 45 anni
  • Ditte Individuali e Società aventi i requisiti anagrafici di cui sopra,  costituite dopo il 21 Giugno 2017

RESTO AL SUD

L’agevolazione Resto al Sud” ha come obiettivo quello di favorire la nascita di nuove micro e piccole imprese nel Sud Italia per riuscire a sostenere la crescita economica. L’intervento agevolativo è rivolto ai nuovi imprenditori di età compresa tra i 18 ed i 45 anni  residenti in Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Puglia, Campania, Calabria.


L'agevolazione consiste in 50 mila euro (estensibile fino a 200 mila euro, nel caso di un progetto presentato da 4 giovani imprenditori), di cui il 35% a fondo perduto ed il restante 65% con un prestito a tasso zero che dovrà essere rimborsato in 8 anni di cui due anni di pre-ammortamento.

Scadenza: A Sportello dal 15-01-2018

Regione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia,


Inserito il
22-04-2021
FINANZIAMENTI: Extra-regionali
Beneficiari:

 

Le Imprese del Terzo Settore iscritti ad uno dei seguenti registri:

 

  1. Registri delle Organizzazioni di volontariatodelle regioni, di cui all’art. 6 della legge 11 agosto 1991, n. 266;
  2. Registri delle Associazioni di promozione sociale (APS) nazionale e regionali, di cui all’art. 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383;
  3. Anagrafe delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) di cui all’art. 11 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460;
  4. Registri delle Imprese, ai sensi dell’art 5 comma 1 del decreto legislativo 3 luglio 2017 n.112

?Che hanno Sede e/oaventi un legame funzionalecon uno o più attrattori presenti nei Comuni ammessi:

  • BASILICATA: Matera, Policoro, Bernalda, Melfi, Grumento Nova, Venosa, Avigliano
  • CALABRIA: Borgia, Cassano allo Ionio, Locri, Monasterace, Reggio Calabria, Crotone, Stilo, Cosenza, Gerace
  • CAMPANIA: Napoli, Pozzuoli, Bacoli, Caserta, San Tammaro, Ascea, Capaccio, Padula, Pompei, Ercolano, Castellamare di Stabia
  • PUGLIA:Bari, Trani, Andria, Fasano, Manfredonia, Copertino, Lecce, Taranto, Manduria, Leporano, Brindisi

CULTURA CREA 2.0: IMPRESE DEL TERZO SETTORE

L’Avviso Pubblico sostiene lo sviluppo e il consolidamento delle attività dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e del settore manifatturiero tipico locale nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia


Sono finanziabili programmi di investimento fino a 400.000 euro

Le agevolazioni prevedono un contributo aFondo Perduto pari all’80% della Spesa ammessa, elevabile al 90% per i progetti presentati da soggetti richiedenti con maggioranza di soci e quote femminili, giovanili o in possesso del rating di legalità

Scadenza: A Sportello dal 26-04-2021

Regione: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia,


Inserito il
08-04-2021
FINANZIAMENTI: Extra-regionali
Beneficiari:
  • Imprese (in forma societaria) dell’industria culturale costituite negli ultimi 36 mesi, comprese le cooperative;
  • Imprese (in forma societaria) dell’industria culturale e Turistica costituite da oltre 36 mesi, comprese le cooperative, ma presenti in alcune Aree dotate di Attrazioni Culturali della Regione di Appartenenza;
  • Soggetti del Terzo Settore nell’Industria Culturale, ma presenti in alcune Aree dotate di Attrazioni Culturali della Regione di Appartenenza.

CULTURA CREA PLUS

Il presente Avviso è rivolto alle imprese dell’Industria Culturale ed ha come obiettivo il sostegno delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) che hanno avviato un’attività nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia..


Contributo a Fondo Perduto nella misura del 100% delle spese ammissibili del Capitale Circolante dopo il 23/07/2020 per un valore massimo di 25.000,00 euro

Scadenza: A Sportello dal 19-04-2021

Regione: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia,


Inserito il
29-03-2021
FINANZIAMENTI: Nazionali
Beneficiari:
  1. Persone fisiche, che intendono costituire una Società
  2. Imprese di micro e piccola dimensione

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

"Nuove imprese a tasso zero" è l’incentivo attivo in tutta Italiaper la creazione o lo Sviluppo di Micro e Piccole Imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa. 


Aziende da Costituire o Costituite da meno di 36 mesi

  •  Spese ammissibili di importo non superiore a 1,5 milioni di euro
  • Assistiti da una forma di finanziamento agevolato a tasso pari a zero della durata massima di 10 anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile
  • Il Contributo a fondo perdutoè pari al 20%delle sole spese di Macchinari, arredi, programmi informatici, brevetti e licenze

Aziende Costituite da Oltre 36 mesi ma al Max da 60 mesi

  • Spese ammissibili di importo non superiore a 3 milioni di euro
  • Assistiti da una forma di finanziamento agevolato a tasso pari a zero della durata massima di 10 anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile
  • Il Contributo a fondo perdutoè pari al 15%delle sole spese di Macchinari, arredi, programmi informatici, brevetti e licenze.

Scadenza: In Pubblicazione

Regione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto,


Inserito il
22-02-2021
FINANZIAMENTI: Nazionali
Beneficiari:
  • NEET: Persone maggiorenni ed entro il 29esimo anno di età 
  • Donne inattive
  • Disoccupati di lunga durata

NUOVO SELFIEMPLOYMENT

Il Nuovo SELFIEmploymentfinanzia con prestiti a tasso zero, senza nessuna Forma di Garanzia, fino a 50.000 euro l'avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da NEET(maggiorenni fino a 29 anni, iscritti a Garanzia Giovani), donne inattive e disoccupati di lungo periodo, su tutto il territorio nazionale. L'incentivo è gestito da Invitalia.

Sono previste tre tipologie di finanziamento, con diverse modalità di erogazione dei contributi:

  • Microcredito per spese tra 5.000 e 25.000 euro
  • Microcredito Esteso per spese tra 25.000 e 35.000 euro
  • Piccoli Prestiti per spese tra 35.000 e 50.000 euro

SELFIEmployment è valido in tutta Italia e finanzia, nel rispetto del regolamento de minimis, progetti che prevedono spese per almeno 5.000 euro, fino a un massimo di 50.000 euro.

I finanziamenti:

  • Sono a tasso zero
  • Coprono fino al 100% delle spese
  • Non richiedono garanzie personali
  • Devono essere restituiti in 7 anni con rate mensili posticipate

Scadenza: A Sportello

Regione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto,


Inserito il
13-04-2021
FINANZIAMENTI: Extra-regionali
Beneficiari:
  • Imprese dell’industria culturale costituite negli ultimi 36 mesi, comprese le cooperative;
  • Team di persone fisiche che vogliono costituire una impresa.

CULTURA CREA 2.0: NUOVE IMPRESE DELL'INDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA

L’incentivo “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” ha come obiettivo la nascita e/o il sostegno alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) dell’industria culturale che vogliono avviare un’attività nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.


Sono finanziabili programmi di investimento fino a 400.000 euro.

Le agevolazioni sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e prevedono congiuntamente:

  • Un finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 40% della spesa ammessa;
  • Un contributo a fondo perduto fino al 40% della spesa ammessa.

In entrambi i casi il tetto delle agevolazioni è elevabile al 45% per i progetti presentati da imprese femminili, giovanili o in possesso del rating di legalità.

Scadenza: A Sportello dal 26-04-2021

Regione: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia,


Inserito il
15-04-2021
FINANZIAMENTI: Extra-regionali
Beneficiari:

Imprese dell’industria culturale e Turisticacostituite da oltre 36 mesi, incluse le cooperative che vogliono presentare progetti di investimento nei settori dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tipici locali e aventi un legame funzionalecon uno o più attrattori presenti nei Comuni ammessi

CULTURA CREA 2.0: SVILUPPO IMPRESE CULTURALI E TURISTICHE

L’Avviso Pubblico sostiene lo sviluppo e il consolidamento delle micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e del settore manifatturiero tipico localenelle regioni Basilicata, Calabria, Campania e Puglia


Sono finanziabili programmi di investimento fino a 500.000 euro.

Le agevolazioni pari all’80%,sono concesse nei limiti del regolamento de minimis e prevedono congiuntamente:

  • Un finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 60% della spesa ammessa;
  • Un contributo a fondo perduto fino al 20% della spesa ammessa.

In entrambi i casi il tetto delle agevolazioni è elevabile al 90% (25% a fondo perduto e 65% a tasso zero)per i progetti presentati da imprese femminili, giovanili o in possesso del rating di legalità

Scadenza: A Sportello dal 26-04-2021

Regione: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia,


Inserito il
29-03-2021
FINANZIAMENTI: Extra-regionali
Beneficiari:
  • PMI (Piccole Medie Imprese) delle Attività Manifatturiere e dei Servizi alle Imprese
  • Liberi Professionisti

NUOVO BANDO MACCHINARI INNOVATIVI

Il nuovo bando Macchinari innovativi sostiene la realizzazione, nei territori delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, di programmi di investimento diretti a consentire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa ovvero a favorire la transizione del settore manifatturiero verso il paradigma dell’economia circolare.

La misura sostiene gli investimenti innovativi che, mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti il piano Impresa 4.0, siano in grado di aumentare il livello di efficienza e di flessibilità dell’impresa nello svolgimento dell’attività economica, mediante l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali


Il Piano d’Investimento deve prevedere spese non inferiori a euro 400.000,00 e non superiori a euro 3.000.000,00

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75 %. Il mix di agevolazioni è articolato in relazione alla dimensione dell’impresa come segue:

  • Per le imprese di micro e piccola dimensione, un contributo in conto impianti pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%
  • Per le imprese di media dimensione, un contributo in conto impianti pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%

 

 

Scadenza: A Sportello dal 27-04-2021

Regione: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia,


Inserito il
22-10-2020
FINANZIAMENTI: Nazionali
Beneficiari:

PMI (Piccole Medie Imprese) su tutto il Territorio Nazionale

TRASFORMAZIONE DIGITALE

L’Intervento è finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitaledei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.


I progetti di spesa devono, prevedere un importo di spesa non inferiore a euro 50.000,00 e non superiore a 500.000,00.

I progetti agevolabili nell’ambito dell’intervento Digital Transformation possono essere cofinanziati nell’ambito del PON Imprese e Competitività 2014-2020.

Per entrambe le tipologie di progetto ammissibili a beneficio le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50 percento, articolata come segue:

  • 10 percento sotto forma di contributo;
  • 40 percento come finanziamento agevolato a tasso 0 in 7 anni

Le agevolazioni per i progetti di innovazione di processo o dell’organizzazionesono concesse alle condizioni ed entro le intensità massime di aiuto previste dall’articolo 29 del regolamento UE 651/2014, mentre le agevolazioni per i progetti di investimentovengono concesse nei limiti e secondo i massimali stabiliti dal Regolamento (UE) 1407/2013 “de minimis”.

Scadenza: A Sportello dal 15-12-2020

Regione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto Adige, Umbria, Valle d'Aosta, Veneto,